Vuoi imparare a combattere??? Inizia a combattere!!! -3 Abilità fondamentali che lo sparring sviluppa-

Benvenuto nel nostro nuovo articolo un pò fuori  dal coro…

Oggi affronteremo insieme quello che è alla fine un concetto tanto palese, quanto ignorato nel mondo del Wing Chun , ma anche in tantissimi altri stili cosiddetti tradizionali, sistemi militari, etc.

Vorrei iniziare proprio questo articolo con una domanda che voglio farti…

Aspe… mettiti comodo … bevi qualcosa prima e sciogli pure il nodo alla cravatta  😉

Sei pronto ???

Se pratichi Wing Chun Kung fu o arti marziali tradizionali, o sistemi “militareggianti” …. ti tocca rispondermi  😉

 

Quando è stata  l’ultima volta che indossando le protezioni, hai fatto un bello sparring  sotto pressione ed a contatto pieno? 

Magari con i tuoi compagni di allenamento, con il tuo istruttore, o con i tuoi amici che praticano altre discipline e sport da combattimento???

 immagine-1-articolo-sparring

Non te lo ricordi???

Beh sappi che se è cosi, forse vorrà proprio dire che  il tuo  allenamento al combattimento è un pò carente e che quindi il tuo insegnante, se sei un praticante… dovrebbe rivedere un pochetto i suoi metodi.

 

 

Sicuramente questo articolo non è una novità sul tema e ne lo vuole essere,  ed in rete, nei forum, nei gruppi social dedicati,  è pieno di discussioni pro e contro sparring, dove potrai ampiamente approfondire il discorso e farti una tua idea,  valutando entrambi i punti di vista.

 

In questa sede però,  il mio compito sarà quello di aiutarti a capire il perchè lo sparring nelle arti tradizionali, nel Wing Chun e nei vari “Military System” dovrebbe essere considerato  un esercizio fondamentale e con te, di conseguenza   analizzerò: 

***Le 3 Abilità essenziali che un corretto esercizio allo sparring produce***

 

1° Abilità:

L’esercizio dello sparring, prima di tutto ti proietta nella realtà, scremando man mano  direttamente, realmente e drasticamente tutte quelle tecniche, sequenze, applicazioni, esercizi, routine e sezioni inutili che spessissimo troviamo in questi stili e sistemi, quindi immancabilmente diventa il primo banco di prova…

Se nello sparring non ti funziona qualcosa che hai  allenato degnamente e seriamente,  è inutile che continui ad allenarla… Non ti funzionerà mai, soprattutto nella realtà!

 

 

2°  Abilità:

Allenamento diretto ad attributi quali :

  • potenza;
  • velocità;
  • reattività;
  • tempistica;
  • corretta gestione della distanza e gestione delle variazioni repentine della distanza;
  • resistenza;
  • dinamicità
  • sviluppo dei riflessi
  • gestione dello stress da assalto o attacco non collaborativo,  giusto per citarne alcuni dei più importanti.

 

colpitori-home-600x420-33828

 

Credimi,  a prescindere dal sistema o stile che tu pratichi,  a parte il lavoro con i colpitori,  non hai un altro esercizio che ti aiuta a sviluppare, allenare ed incrementare tutti questi attributi quasi contemporaneamente.

 

I drill,  le applicazioni e le sequenze statiche, fatte quasi nella totalità con avversario collaborativo,  non ti permetteranno affatto di sviluppare buona parte di queste abilità e senza di loro amico mio….stai solo eseguendo un balletto marziale fine a se stesso.

 

Non sarai in grado di gestire l’aggressività, la potenza, i cambi di distanza o traiettoria del tuo avversario in maniera realistica, o peggio ancora del tuo aggressore se ci riferiamo ad un aggressione reale se non hai sviluppato un serio allenamento allo sparring, quindi al combattimento.

 

  • Per imparare a nuotare ti devi buttare in acqua e nuotare, giusto ???
  • Per imparare a guidare o ad andare in bici o in moto devi salire a bordo del tuo mezzo e guidarlo per ore ed ore ed ore prima di padroneggiarlo, giusto???

Allora proprio non capisco perchè alcuni si ostinano a credere di poter imparare a combattere e a difendersi realmente,  senza combattere e senza testare e  incrementare le proprie abilità attraverso lo sparring.

 

3°Abilità

Che cosa avviene dentro di te,  quando ti trovi a dover affrontare qualcuno che ti sta li di fronte e che ha come obiettivo quello di volerti riempire di sganassoni???

 

Tendenzialmente  in una situazione di aggressione reale,  o corri più veloce che puoi, nel caso in cui  le condizioni lo permettano ovviamente… oppure se proprio non hai altra soluzione o non sei riuscito ad evitare… ti dai una mossa e reagisci per salvaguardare la tua incolumità e quella dei tuoi cari.

 

Ci sono dei  fattori però che determineranno  tutto ciò che avverrà in quel momento e  dipendono direttamente da te.

Spesso, in base alla situazione, nemmeno dall’aggressore,  o da ciò che fa, ma…tutto ciò ha a che fare con il tuo carattere.

Con la tua sicurezza personale,  con la tua autostima,  con la fiducia e conoscenza di te stesso, con le tue paure,  con la tua determinazione, quindi…con la tua lucidità.

 

paura_aa

 

Ebbene,  un allenamento allo sparring ben strutturato e seguito da un insegnante  serio e competente fortifica il tuo carattere, aumenta la tua autostima e la fiducia in te stesso, aumenta la tua determinazione e

riduce man mano le tue paure e ti insegna a conoscere ed a gestire i tuoi limiti.

 

Senza queste abilità emotive,  puoi anche avere la migliore tecnica,  il miglior stile ma, parti già sconfitto.

 

Se non saprai mantenerti lucido perchè non saprai gestire le tue reazioni, visto che non sarai stato allenato a gestire le tue emozioni in situazioni critiche, non pretendere di poter avere la meglio nello scontro.

 

Ricapitolando…

 

Quindi, caro praticante  o insegnante di stili tradizionali, di sistemi “UltraPotentieSuperLetaliAllennesimaPotenzaMilitare”  e soprattutto tu caro “wingchuniano”, si lo so che sei allergico allo sparring come nessun altro mai,

lo so che ti hanno fatto credere che con in i pugni a catena ed i tuoi Pak sao e Lap sao, con il Chi sao e pure con le sezioni puoi avere la meglio su tutti…. a mio tempo lo fecero credere anche a me e tanti altri 😉 .

Ma vedi… è arrivata l’ora che qualcuno te lo dica…

Era una cavolata…. una favoletta innocente insomma… mica ci avrai creduto davvero davvero ????????   😉

 

Armati di tanta umiltà e coraggio, attrezzatura, protezioni, compagno valido possibilmente più capace di te e soprattutto con reale esperienza negli sport da combattimento e fa vedere al mondo che tu sei uno che ha smesso di credere a Babbo Natale gia da piccolo.

Armati e combatti !!!

 

Come vedi la realtà fuori dal proprio corso è ben diversa…Impara dalla realtà!

 

 

Oggi ti ho dato 3 validi motivi per convincerti ad allenarti in  questo importante esercizio che ti cambierà dentro nell’anima, nel  carattere rafforzandolo e fuori nella tecnica e nelle strategie, affinandole e consolidandole molto di più.

 

Se sei un istruttore, far fare sparring guidato e condizionato ai tuoi allievi e farlo con loro,  a meno che nel tuo corso non pratichiate per semplice ginnastica o diletto è un dovere dal quale non puoi esimerti.

 

Che tu sia un semplice praticante o un insegnante spero di esserti stato utile ad uscire dai tuoi schemi.

 

Ti invito a dirmi la tua nei commenti qui sotto e se ti fa piacere, condividi pure l’articolo,  cosi da risvegliare sempre più coscienze incantate dalle troppe cavolate che spesso vengono spacciate nei vari corsi di Arti Marziali.

NB. Ovviamente sono più che consapevole che vi sono anche degli istruttori seri che trattano l’argomento con molta serietà e correttezza, ma sono ancora delle mosche bianche ed a loro va il mio massimo rispetto.

Al tuo miglioramento…

Namastè!

Sifu Antonello Parisi

 

 

 

Commenti fb

commenti

4 commenti


  1. Un articolo completo e anche divertente. È verissimo, lo stato emotivo cambia totalmente dall’esercizio a vuoto allo sparring. Soprattutto diventa tutto più REALE.

    Rispondi

  2. Un po’ di sparring può solo migliorare la qualità del lavoro e la propria condizione di adattamento e il controllo sul fattore stress

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *